Scroll to top

Best Practice per Accessibilità e Mobilità


Forma Roma - 10 Ottobre 2016 - 0 commenti

FORMA ROMA continua la sua attività rivolta al sociale e all’accessibilità di persone con ridotta mobilità. Attualmente sta realizzando un protocollo di best practices per sintetizzare l’esperienza in campo edile con quella nello specifico settore sanitario apportata dal Disability Manager Dott. Stival Gilberto che da due anni collabora a questo progetto.

Siamo sempre più convinti che a cambiare debba essere l’approccio al problema prima di trovarne le soluzioni.

La disabilità permanente o temporanea toccherà molti di noi, si pensi che statisticamente l’87,30% delle persone con oltre 70 anni, in almeno una occasione ha vissuto una situazione di disabilità; mentre la sola ridotta mobilità praticamente tutti noi (il 98,72% degli over 80 anni).

Si deve pertanto cominciare a ragionare in termini d’inclusività: ripensare, prima che ve ne sia la necessità, agli spazi potrebbero essere d’ostacolo alla nostra mobilità . Trovare, con l’aiuto di un team di progettazione multidisciplinare, soluzioni architettoniche che si armonizzino all’ambiente dandogli un valore aggiunto è un principio di PREVENZIONE, dal “to cure” al “to care” in modo che siano più vivibili nel lungo periodo.

Da anni con l’aiuto del Disability Manager stiamo utilizzando un approccio bio-psico-sociale che prevede il colloquio con il cliente, in cui vengono espresse le esigenze proprie e della famiglia, permettendo di elaborare un progetto architettonico personalizzato sulle potenzialità della persona e dell’ambiente. Ma non ci fermiamo solo a questo. Progettiamo o ricerchiamo sul mercato elementi di arredo che possano migliorare le normali abitudini della vita quotidiana (Activities of Daily Living) comprese le facilitazioni offerte dalla tecnologia domotica.

FORMA ROMA …. rendiamo accessibili le vostre idee

Related posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *